Il viaggio di Caffè Lelli inizia nel 1996 dalla passione di Leonardo, ingegnere meccanico bolognese che decide di fare del caffè la sua professione.

“Da 20 anni ricerco, seleziono e
tosto manualmente i migliori
chicchi caffè. Lo faccio di
persona. Viaggiando,
conoscendo e, con intenso
piacere, condividendo”.

Pochi torrefattori toccano con mano le piante che daranno loro il caffè, ancora meno seguono personalmente l’intera filiera di produzione. Leonardo ogni anno gira il mondo alla scoperta delle più ricercate piantagioni dove seleziona i chicchi per creare le sue miscele di caffè. Durante i suoi viaggi incontra personalmente piccoli coltivatori con i quali stringe rapporti diretti e duraturi nel tempo, creando così una filiera corta senza intermediari.
Il Caffè Lelli deriva unicamente da agricoltura biodinamica certificata, attraverso la raccolta a mano e trattata con il processo a umido che aiuta a mantenere la ricchezza biologica del luogo.
I chicchi crudi di caffè arrivano periodicamente presso la Torrefazione situata nella zona industriale e artigianale di Bologna. Tutte le fasi di lavorazione avvengono all’interno di questo stabilimento, con un controllo qualità elevato e severo fin dall’inizio. Leonardo esegue la tostatura personalmente, ad aria calda (per una cottura più omogenea del prodotto) e medio-leggera, nel rispetto della tradizione artigianale italiana, calibrando i tempi di cottura a seconda della qualità di caffè crudo e producendo su richiesta del cliente piccole quantità per rispettare le caratteristiche e la fragranza di ogni singolo chicco.

 

La filosofia alla base dell’azienda è la divulgazione della cultura del caffè e dell’espresso di qualità, attraverso una vera e propria guida alla degustazione. Caffè Lelli racchiude in sé il concetto di equosolidale e qualità senza compromessi. La certificazione Rainforest Alliance garantisce il rispetto delle comunità e della biodiversità delle piantagioni.

 

Noi di Floema sposiamo il suo progetto e abbiamo selezionato due etichette:

Sinfonia: Un blend 80% Canephora, 20% Arabica. Aroma intenso, gusto deciso cremoso e corposo, sentori di nocciola e gianduja e persistente al palato.
Plantation A: Un single origin arabica dall’aroma fruttato, buona corposità, note di mandorla e gusto vellutato.