Ricetta a cura di: Francesco Lombardi – Dottore Dietista

L’autunno ha il sapore della zucca e l’orto si tinge di bellissimi colori. Le cucine si riempiono di zucche ed oggi presentiamo un modo diverso dal solito di utilizzare questo ortaggio così versatile.

Un primo piatto che scalda il cuore con pochi e semplici ingredienti che riesce farci godere di tutte le proprietà nutrizionali della zucca: dal betacarotene alla vitamina A fino ad un’importante quota di vitamina C ed E.

Il condimento può far viaggiare la vostra fantasia: un classico burro e salvia, una salsa al taleggio o di altri formaggi dal sapore molto intenso come il gorgonzola.

ingredientiqnt.
Zucca regina300g
Patate150g
Uova1
Farina Bolero tipo 1q.b.
Noce Moscata, Sale, Pepeq.b.
procedimento
1.

Lavate le patate e senza levare la buccia lessate in una pentola a pressione o in acqua salata abbondante per circa 30 minuti. Una volta cotte togliete la buccia.

2.

Pulite la zucca eliminando la buccia ed i semi all’interno (non buttateli, sono deliziosi una volta passati qualche minuto in forno!). Tagliatela a fettine sottili e cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180°C per 15 minuti.

3.

Su una spianatoia, aiutandovi con uno schiacciapatate, schiacciate le patate e la zucca ancora calde (fondamentale!), aggiungete un uovo intero, una grattata abbondante di noce moscata e regolate di sale e pepe.

4.

Iniziate ad impastare con le mani (occhio a non scottarvi!) aggiungendo la farina poco alla volta fino a raggiungere un impasto liscio e abbastanza compatto. Donate all’impasto una forma sferica e fatelo risposare sotto un canovaccio a temperatura ambiente per 15-20 minuti.

5.

Formate dei filoni dal diametro di 1,5-2 cm e con un coltello tagliate formando gli gnocchi; con l’apposito strumento, ma anche con le mani, date agli gnocchi la tipica forma incavate. Utilizzate abbondante farina in questa fase per non far appiccicare gli gnocchi l’uno all’altro.

6.

Gli gnocchi sono pronti per la cottura in abbondante acqua salata e scolate non appena salgono a galla.

7.

Per il condimento liberate la vostra fantasia: con il classico burro e salvia non rimarrete delusi.

8.

Una volta cotti, gli gnocchi, possono essere anche congelati: passateli sotto acqua correte fredda per bloccare la cottura, aggiungete un filo d’olio per non renderli appiccicosi e poneteli nel congelatore dentro una teglia di alluminio coperta.