Oggi Carlotta di Magna e tes ci propone una ricetta per due persone molto gustosa che ha come protagonisti le lenticchie verdi dell’Azienda Agricola “Stefano Quartieri” e la gramigna Canossa.

 

Il ragù di lenticchie rappresenta una valida alternativa al classico ragù di carne, ideale per vegetariani, vegani e anche per chi vuole ridurre le proteine animali sostituendole con i legumi.

 

Le lenticchie, infatti, contengono circa il 22% di proteine e sono un’ottima variante alla classica bistecca specie perché non contengono grassi saturi e colesterolo tipici della carne.  Inoltre, le lenticchie non richiedono ammollo, il che le rende perfette anche per ricette veloci e semplici!

ingredientiqnt.
Gramigna160 gr
Lenticchie verdi100 gr
Passata di pomodoro200/250 gr
Cipolla dorata1/2
Spezie o erbe aromatichea piacere
Sale e pepeq.b.
Parmigiano reggianoa piacere
procedimento
1.

Partiamo dal ragù di lenticchie che vi consigliamo di preparare in quantità e, successivamente, di congelare in porzioni così da averle già pronte al bisogno. Tritiamo la cipolla finemente e la facciamo soffriggere in una casseruola con un filo d’olio extravergine d’oliva. Aggiungiamo le lenticchie e le tostiamo per un minuto. A piacere possiamo aggiungere erbette fresche tipo rosmarino o timo, oppure spezie come curry o paprika

2.

Copriamo le lenticchie con la passata di pomodoro, aggiungiamo qualche bicchiere d’acqua calda per stemperare e un pizzico di sale. Mescoliamo bene e lasciamo sobbollire per almeno un’ora o finché le lenticchie saranno morbide.

3.

Successivamente, una volta pronto il ragù di lenticchie, mettiamo a bollire dell’acqua salata in una pentola capiente.

4.

Cuociamo la pasta, dopo 5-7 minuti la scoliamo e condiamo con una dose generosa di ragù di lenticchie, un filo d’olio d’oliva e Parmigiano Grattugiato a piacere. In alternativa, si può usare del lievito alimentare in scaglie che, nella dieta vegana, sostituisce il sapore di formaggio.

Buon appetito!