Ricetta a cura di: Francesco Lombardi – Dottore Dietista

San Valentino, il giorno degli innamorati, viene vissuto anche e soprattutto in cucina: non c’è niente di più romantico di una cena intima preparata insieme o con le proprie mani. La prima cosa che viene in mente in queste occasioni è la ricerca dei cosiddetti alimenti afrodisiaci, ma cosa sono?
Si definisce afrodisiaco un determinato alimento o sostanza in grado di suscitare eccitazione o desiderio sessuale, termine che deriva da Afrodite, dea greca dell’amore. Da secoli e secoli alcuni alimenti mantengono la reputazione di “afrodisiaci” nonostante la comunità scientifica sia discordante a riguardo: alcuni ritengono che questi alimenti aumentino sensazioni legate all’eccitazione quali la temperatura corporea e il battito cardiaco ma finora nessuno studio ha confermato tale potere attribuendo gli affetto ad un potente effetto placebo.
Il desiderio sessuale è caratterizzato da una componente fisiologica ma anche da una preponderante componente psichica e mentale: i cibi afrodisiaci agiscono proprio a questo livello esaltando sensazioni e fantasie che aumentano l’intimità all’interno di una coppia.

Gli alimenti afrodisiaci comunemente presenti nella tradizione popolare sono le classiche fragole, i molluschi come le ostriche o il cioccolato ma ritroviamo anche alimenti più particolari come l’avocado, il melograno e spezie come zafferano e peperoncino; tutti alimenti comuni nei vari menù di San Valentino ovviamente, ma chi lo ha detto che non possiamo abbinarli alle nostre amatissime verdure di stagione?

Qui presentiamo dei ravioli di bietola e caprino con una salsa allo zafferano molto saporita e un ripieno leggermente piccante grazie all’utilizzo del peperoncino, forse l’unico alimento dalle confermate proprietà afrodisiache date dalla sua capacità di aumentare il flusso sanguigno a proprio tutti gli organi del nostro corpo.

ingredientiqnt.
Farina di semola di grano duro200g
Uova2
Caprino200g
Bietole300g
Pinoli20g
Panna40g
Parmigiano20g
Zafferano5g
Peperoncinoq.b.
Olio, Sale, Pepeq.b.
procedimento
1.

Preparate la pasta all’uovo unendo le due uova alla farina, impastando bene e lasciando riposare per almeno 15 minuti il composto avvolto da una pellicola trasparente.

2.

Stufate le bietole in padella con poco olio e mezzo cucchiaino di peperoncino per 5 minuti aggiustando di sale e una volta pronte tagliatele finemente ed unitele in una ciotola assieme al caprino e ai pinoli.

3.

Stendete la pasta e formate dei ravioli con la forma che preferite, aggiungete il ripieno di caprino e bietola e cuoceteli in acqua salata.

4.

In un pentolino scaldate la panna da cucina, aggiungete il parmigiano e dopo poco lo zafferano.

5.

Componete il piatto con una base di salsa allo zafferano (non troppo abbondante), i ravioli e un ultimo giro di olio evo. A piacere è possibile aggiungere anche dei piccoli pomodorini confit o dei pomodori secchi.