Aprile e Maggio sono i mesi di punta della stagione degli asparagi, finché ne abbiamo in abbondanza approfittiamone per fare scorta di vitamine, sali minerali e nutrienti fondamentali per l’organismo. Dopo i fusilli con crema di asparagi e Pecorino vediamo un altro grande classico piatto primaverile, una ricetta semplice che mette sempre d’accordo tutti. Oggi Carlotta ci prepara un risotto agli asparagi da vero chef!

 

ingredientiqnt.
Riso carnaroli o arborio160 gr
Asparagi1 mazzo
Parmigiano reggianoq.b.
Cipolla bionda1/4
Vino bianco secco1 bicchiere
Olio evoq.b.
Sale e pepeq.b.
procedimento
1.

Prepariamo una pentola e una casseruola capiente, riempiamo la prima di acqua calda salata e portiamo a bollore. Nel frattempo laviamo gli asparagi, li dividiamo in due spezzando il gambo fibroso dalla parte più morbida, poi quest’ultima dalle punte. Dovremo ottenere tre parti separate da ciascun asparago.

2.

Tagliamo il gambo morbido a pezzetti piccoli e, quando l’acqua arriverà a bollore, li cuociamo per qualche minuto, fino a renderli teneri.

3.

Scoliamo senza buttare l’acqua di cottura, aiutandoci con una ramina, e frulliamo con un goccio di acqua di cottura e un filo d’olio.

4.

Nella stessa acqua, sempre sul fuoco, mettiamo il gambo fibroso. Questa parte degli asparagi è comunque utilizzabile, noi la useremo per fare il brodo con cui insaporire il risotto e i pezzetti di gambo cotti potremo frullarli e usarli come crema.

5.

Passiamo, quindi, al risotto. Lo tostiamo “a secco” ovvero senza olio o burro né soffritto, finché sarà bello caldo.

6.

A quel punto sfumiamo con un bicchiere di vino bianco secco, lo lasciamo evaporare e aggiungiamo un goccio di olio o burro e la cipolla tritata.

7.

Mescoliamo brevemente, aggiungiamo un pizzico di sale e copriamo il riso con il brodo. Ci vorranno circa 16 minuti di cottura durante le quali dovremo aggiungere brodo sempre fino a coprire il riso, non tanto di più.

8.

Dopo una decina di minuti di cottura aggiungiamo le punte di asparagi, intere o divise a metà. Terminiamo la cottura e siamo pronti per mantecare.

9.

Aggiungiamo la crema di asparagi, un filo d’olio o una noce di burro, Parmigiano grattugiato a piacere e una macinata di pepe. Mescoliamo energicamente e se il risotto è troppo asciutto aggiungiamo un goccio d’acqua. Lasciamo riposare per 5 minuti col coperchio poi serviamo.

Il risotto agli asparagi è pronto, buon appetito!
Se provate la ricetta ricordate di taggarci @agricolafloema.it @car.lolli così potremo vedere il risultato!