Ricetta a cura di: Francesco Lombardi – Dottore Dietista

Una dieta vegetariana non è solo una moda. Sempre più frequentemente arrivano conferme e dimostrazioni che ridurre la carne, e più in generale le proteine di origine animale, nella nostra alimentazione porta benefici in termini di riduzione dell’insorgenza di alcuni tumori ma anche benefici all’ambiente dove gli allevamenti animali (soprattutto bovini) sono fra i maggiori responsabili dell’inquinamento atmosferico. Anche una o due sostituzioni settimanali di proteine animali con quelle vegetali nei non vegetariani risulta benefica, soprattutto a livello intestinale.

Questa ricetta è una vera e propria alternativa ai classici hamburger che può essere preparata con le moltissime varietà di burger vegetali. Oggi utilizziamo un burger preparato con lenticchie e quinoa capace di fornire tutti gli aminoacidi essenziali (proprio come la carne!). Tutto è accompagnato da un’insalata di cavolo cappuccio rosso il cui caratteristico colore è determinato dalla presenza di sostanze antiossidanti come le antocianine; ritroviamo anche livelli molto alti di vitamina A e ferro.

Per completare il piatto non resta che preparare un salsa e, per restare nel mondo delle proteine vegetali, non c’è occasione migliore per presentare la maionese vegana: alternativa eccezionale alla classica maionese ricca di grassi saturi e che non manca sicuramente di gusto.

ingredientiqnt.
Panino da Hamburger1
Lenticchie lessate70g
Quinoa50g
Prezzemoloq.b
Cavolo Cappuccio Rossoq.b.
Senapeq.b.
Latte di Soia50ml
Olio di Semi di Girasole100ml
Aceto di Mele1 cucchiaino
olio Evo, Sale, Pepeq.b.
procedimento
1.

Tagliate il cavolo rosso a listarelle molto fini e lasciatele marinare per 10-15 minuti con sale, olio, pepe e un cucchiaino di aceto di mele. Se gradite il piccante potete aggiungere anche qualche goccia di tabasco.

2.

Cominciate preparare il burger vegetale: dopo aver cotto la quinoa e aggiungetela in un mixer insieme alle lenticchie (precotte o precedentemente lessate), un cucchiaio di olio evo, una manciata di prezzemolo, sale e pepe. Azionate il mixer: l’impasto dovrà essere amalgamato ma tritato comunque grossolanamente.

3.

Se non avete gli strumenti per formare i classici hamburger potete aiutarvi con dei fogli di carta forno per creare un disco dello spessore di 1,5-2 cm. Disponetelo in una padella antiaderente con un filo d’olio e lasciatelo cuocere 2 minuti per lato.

4.

Per preparare la maionese vegana utilizzate un frullatore ad immersione e frullate il latte di soia, l’olio di semi, un pizzico di sale e un cucchiaino di aceto di mele; per renderla più saporita potete aggiungere della senape o della curcuma che doneranno il classico colore giallo.

4.

Dopo aver abbrustolito il panino non resta che assemblare il tutto.